Come leggere un pneumatico

Il fianco del pneumatico mostra tutte le informazioni di base. E' un po’ la carta d'identità del pneumatico.

 

 

Spiegazione dei simboli

Posizione 1: La sezione della larghezza del pneumatico è la distanza lineare in millimetri fra le parti esterne del fianco di un pneumatico gonfio, esclusi rilievi dovuti a marcature, decorazioni, bordi di protezione o cerchi.

Posizione 2: L'altezza della sezione è metà della differenza fra il diametro complessivo e il diametro del cerchio. Nel corso degli anni, la forma del pneumatico è cambiata da quasi circolare a più piatta e larga. Questo ha modificato il rapporto d'aspetto del pneumatico (ovvero la proporzione fra l'altezza della sezione e la larghezza della sezione), portandolo da 100% al 70%, poi 60% e 50%, ed anche inferiore.

Posizione 3: La costruzione di un pneumatico radiale è indicata dalla lettera "R" all'interno della marcatura sul fianco.

Posizione 4: I diametri dei cerchi sono aumentati negli ultimi decenni. Un cerchio da 16" era considerato eccezionale 10 anni fa, mentre ora è assai comune.

Posizione 5: L'indice di carico è l'indicazione del carico massimo che un pneumatico può sopportare alla velocità indicata dal codice di velocità ad una data pressione di gonfiaggio. È importante sapere che, comunque, tutti gli indici di carico valgono fino a 210 km/h, indipendentemente da ciò che è indicato come codice di velocità. Oltre questa velocità, il carico dev'essere ridotto.
Alcuni pneumatici, indicati con ZR, non hanno indice di carico e di velocità. In tal caso è consigliabile consultare la casa costruttrice di pneumatici se si vuole conoscere il carico massimo consentito.

Posizione 6: Il simbolo di velocità fa parte dell'indice di carico ed è una lettera che indica la velocità massima alla quale quel pneumatico può viaggiare con un carico corrispondente all’indice di carico (escluse velocità superiori a 210 km/h).
Indici di carico e codici di velocità sono indicati su entrambi i fianchi del pneumatico. Il primo numero indica la capacità di carico in singolo, mentre il secondo indica il carico in gemellato.
Pneumatici indicati con M&S (invernali) possono essere montati con un codice di velocità inferiore rispetto a quello indicato per il veicolo. In alcuni paesi è obbligatorio esporre un adesivo che indichi al guidatore la velocità massima del pneumatico montato. Tale velocità massima non deve mai essere superata con questi pneumatici.

Posizione 7: La parola "TUBELESS" indica che il pneumatico è privo della camera d'aria.

Posizione 8: Il marchio di approvazione ECE e relativo numero indicano che sono soddisfatti i requisiti della regolamentazione ECE R30.

Posizione 9: Indica l'ubicazione degli indicatori di usura situati nell'incavo principale del battistrada. Se il pneumatico ha raggiunto un grado di usura tale che l'indicatore si trova allo stesso livello delle barre di collegamento vicine, significa che la profondità del battistrada è di soli 1,6mm, cioè il minimo legale. Occorre provvedere immediatamente a sostituire i pneumatici.

Posizione 10: Le lettere "M&S" indicano che il pneumatico è invernale o ha capacità adatte ad affrontare neve e ghiaccio.

Posizione 11: Il pneumatico è stato testato per "utilizzo in condizioni di neve notevole" in accordo con le procedure di test ISO. È ritenuto adeguato a tali condizioni e certificato come tale.

Posizione12: Prima del 2000, la data di produzione del pneumatico era indicata sotto forma di 3 cifre alla fine di un numero di serie. Le prime 2 indicavano la settimana di produzione e la terza, l'anno. Il decennio 1990-1999 è indicato con un ◄. Dal 2000 sono usate 4 cifre, di cui la terza e quarta indicano l'anno di produzione.

Posizione 13: Il simbolo "DOT" indica la conformità alle leggi statunitensi sui pneumatici.

Posizione 14: Il codice D.O.T. del costruttore è un valore che indica la costruzione del pneumatico e l'identificazione secondo le regole degli U.S.A.

Posizione 15: Paese di produzione indica il paese in cui è prodotto il pneumatico.

Posizione 16: Nome del marchio del pneumatico (include il nome della famiglia e del disegno, es. 'Carat Exelero', 'Carat Attiro', 'Diadem Linero', ecc.)

Posizione 17: Dettagli sulla costruzione del pneumatico richiesti dal Dipartimento dei Trasporti U.S.A. (D.O.T.).

Posizione 18: La capacità di carico e la pressione di gonfiaggio massime secondo le regole di U.S.A., Canada e Australia.

Posizione 19: Il pneumatico ha una carcassa radiale.

Posizione 20: Marcatura richiesta dalle regolamentazioni U.S.A. dei consumatori ai fini dell’uniformità qualitativa dei pneumatici (Uniform Tyre Quality Grading o U.T.Q.G.).

Posizione 21: Indica il punto in cui sono posti gli indicatori invernali di consumo del battistrada (profondità 4 mm) negli incavi principali. Se il pneumatico è consumato al punto che tali indicatori sono alla stessa altezza delle barre di collegamento adiacenti, ciò significa che il pneumatico ha ancora una profondità di battistrada di soli 4 mm. È generalmente consigliabile sostituire i pneumatici invernali che hanno un residuo di battistrada inferiore ai 4 mm di profondità, per garantire la massima sicurezza in condizioni invernali.