La capacità di carico di un pneumatico è data dall’indice di carico. Questo indice stabilisce il peso massimo che può essere portato dal pneumatico ad una velocità corrispondente al suo codice di velocità e alla pressione di gonfiaggio raccomandata.

Occorre tenere conto del fatto che tutti gli indici di carico valgono solo fino a velocità massime di 210 km/h per pneumatici con codice di velocità V, 240 km/h per pneumatici con codice di velocità W e 270 km/h per quelli con codice di velocità Y. A velocità superiori il carico massimo deve essere ridotto.

Per i pneumatici con codice di velocità ZR non esistono dati sulla capacità di carico. Si raccomanda di informarsi presso il costruttore del pneumatico sul massimo carico concesso.

In conformità con la direttiva europea ECE-R54, tutti i pneumatici per veicoli commerciali hanno una marcatura di servizio vicino all’indicazione della misura. Si tratta di un codice che indica i limiti massimi d’esercizio in relazione al carico e alla velocità e segnala l’indice di carico in singolo e in gemellato e un codice di velocità (ad es. 102/100R).

L’indice di carico e il codice di velocità appaiono su entrambi i fianchi del pneumatico. La prima cifra indica l’indice di carico in singolo mentre la seconda si riferisce ai pneumatici montati in gemello.

Esiste una marcatura supplementare che serve ad indicare la capacità di carico per le velocità più elevate. Questo codice appare all’interno di un cerchietto.